Home > Il Metodo AIT in Italiano > AIT in dettaglio. > * In che cosa consiste il metodo AIT

* In che cosa consiste il metodo AIT

Auditory Integration Training (AIT) é un metodo messo a punto dal Dottor Guy Berard, otorinolaringoiatra francese, che ha per scopo di riequilibrare, rafforzare e stimolare il sistema uditivo per migliorare l’udito, il linguaggio, l’apprendimento, il comportamento e la capacità di filtrare il rumore attraverso una musica modulata dall’ Earducator™.

PNG - 113.9 Kb


Riequilibrare correggendo o migliorando le distorsioni e i ritardi uditivi che ostacolano una buona interpretazione dello stimolo sonoro.
Il Dottor Bérard afferma che certe persone non hanno un funzionamento coordinato tra le due orecchie.
Per di più, stabilisce che certe persone ricevono un’informazione sonora deformata (distorsions) perchè percepiscono meglio certi suoni rispetto ad altri.

Questa mancanza di coordinazione e queste distorsioni provocano alla persona difficoltà di concentrazione e attenzione e difficoltà a seguire istruzioni, a comprendere quello che viene detto o letto e a tradurre pensieri in parole.

Rafforzare provocando la sparizione parziale o totale dell’ipersensibilità uditiva
Il Dottor Bérard sostiene che l’incapacità di filtrare il rumore genera reazioni relazionali diverse : la ricerca di luoghi quieti e della compagnia di adulti e non quella dei bambini, le reazioni per sottrarsi al rumore come quelle di tapparsi le orecchie, fuggire dal contesto o avere crisi di rabbia.

Le anomalie della percezione sonora possono scatenare dei disturbi che vanno ben oltre il solo calo dell’ udito.

Stimolare ripristinando una buona rapidità d’ascolto ed una buona capacità di valutazione della scala sonora.
Il Dottor Bérard mette in evidenza il problema della lentezza nel decodificare i suoni.
Sottolinea anche quello dell’errata valutazione della scala sonora .

La lentezza nel decodificare e la scarsa capacità a percepire la scala sonora favoriscono stanchezza all’ascolto, problemi di linguaggio, incapacità a cantare in maniera intonata, ad apprezzare la musica, a suonare uno strumento e anche una netta difficoltà a parlare le lingue straniere.